Non tutte le mascherine ci proteggono in modo uguale contro il COVID-19! Vediamo come distinguerle!

4586
- Advertisement -

Il COVID-19 causa una serie di problemi respiratori altamente contagiosi e ha messo tutto il mondo in allerta. Mentre alcune persone non hanno nessun tipo di sintomo o solo quelli più lievi, altri possono soffrire di una serie complicazioni mediche, quando vengono contagiati.

Le mascherine minimizzano le probabilità di contrarre il virus? In caso affermativo, quale tipo e modello dovremmo indossare durante questa pandemia?

Come funzionano le mascherine?

Il Coronavirus si diffonde attaccandosi alle goccioline, che vengono emesse quando si tossisce, starnutisce o anche quando respiriamo. Una volta che entra nel sistema respiratorio, parte l’infezione. Toccare delle superfici su cui il virus è presente e poi toccarsi il volto, può portare a contrarre il virus.

Una mascherina crea una barriera tra chi la indossa e l’ambiente circostante. Questi accessori possono aiutare a prevenire il contagio in due modi: se la persona che la indossa è infetta, non può diffondere il virus e, invece, se la persona che la indossa è sana, la mascherina la aiuterà a non essere contagiata dal COVID-19.

I tre tipi di mascherine più usate

  • Mascherine fatte in casa, di solito realizzate con i vestiti
  • Mascherine di tipo chirurgico
  • Mascherina modello N95

Cliccate sulla prossima pagina per una spiegazione più dettagliata su ciascuna mascherina!